Avete ulteriori domande?

Siamo a Vostra disposizione per ogni informazione.

Società per l'eliminazione dei danni causati dall'acqua e noleggiatore: +49 2452 962 444
Commerciale: +39 045 6200905
Industria: +39 045 6200905
Consumatore finale: +39 045 6201668

Esempi pratici di impiego:

Vantaggi convincenti del procedimento grazie al principio TTR-Trisorp-Dual

I deumidificatori ad adsorbimento dispongono di norma di un'aspirazione comune dell'aria (mono) per l'aria secca e l'aria di rigenerazione – per esempio tutti gli apparecchi Trotec che lavorano secondo il principio Trisorp-Mono o Bisorp-Mono.

Questi deumidificatori non sono adatti per essiccare l'areazione direttamente nel locale da trattare, visto che a causa del procedimento viene prodotta una pressione negativa e di conseguenza penetra dell'aria rientrante dall'esterno del locale, che ha un'umidità presente non controllabile.

Un posizionamento all'esterno, per esempio nei locali confinanti, è invece possibile con tutti i modelli TTR (esempio 1).

Grazie all'areazione con aria fresca secca, si viene a creare una sovrappressione che fa sì che l'aria umida venga spinta verso l'esterno. Con questa variante il grado di deumidificazione è tuttavia sempre dipendente dall'umidità presente nella "aria esterna" aspirata e con una quantità normale di aria secca raggiunge una riduzione della temperatura del punto di rugiada di circa 5 fino a 10 °C (a seconda dell'apparecchio).

Deumidificazione a risparmio energetico e livelli di essiccazione più elevati grazie al funzionamento ad aria riciclata con circuiti d'aria duali

I modelli D TTR 400 D e TTR 500 D lavorano secondo il principio TTR-Trisorp-Dual con due trasporti separati dell'aria e con ventilatori separati per ogni circuito. Questo consente un funzionamento ad aria riciclata con aria fresca secca anche in caso di posizionamento all'esterno – alimentato con un circuito di aria di processo compartimentato rispetto alla "aria esterna" (esempio 2). Anche in caso di posizionamento all'interno dei modelli D in un locale da trattare con aria secca in questo modo è possibile un funzionamento ad aria riciclata con pressione neutra, conducendo l'ingresso dell'aria di rigenerazione e l'uscita dell'aria umida tramite dei collegamenti dei tubi flessibili o tubi all'esterno del locale (esempio 3).

L'essiccazione variabile dell'aria riciclata con i modelli TTR-D offre agli utenti dei vantaggi determinanti:

In caso di quantità nominale di aria secca, a differenza del funzionamento ad areazione tradizionale, è possibile raggiungere delle temperature del punto di rugiada fino a 30 °C più basse rispetto alla "aria esterna" che alimenta l'aria di rigenerazione. Così è possibile raggiungere i punti di rugiada anche molto al di sotto dei 0 °C e quindi delle condizioni di essiccazione decisamente più basse e un funzionamento marcatamente più efficiente dal punto di vista energetico!

Il gruppo aziendale  |  Fiera  |  Blog  |  Jobs  |  Contatti  |  Colophon  |  Mappa del sito