Smerigliatrice angolare

Avete ulteriori domande?

Siamo a Vostra disposizione per ogni informazione.

Commerciale: +39 045 6200905
Industria: +39 045 6200905
Consumatore finale: +39 045 6201668

Smerigliatrice angolare

Compatta e robusta – Riserva di energia per separare, smerigliare, tagliare

Per molto tempo, la smerigliatrice angolare era un utensile destinato solo ai professionisti. Ma le molteplici e intelligenti possibilità d’impiego dei dispositivi dalla sola troncatura fino al togliere la ruggine e alla levigatura di grandi superfici di metallo hanno risvegliato anche la voglia di alcuni appassionati del fai da te. Entrambi, il professionista istruito e l’appassionato del ai da te, sono oggi attratti dall’offerta imponente di questi utensili sempre più amati – con inclusa una quantità sempre crescente di diverse mole per separare, sgrossare e troncare, oltre a piatti di rettifica per le applicazioni più diverse.

Smerigliatrici angolari della Trotec: La qualità di marca più il vantaggio del prezzo

Tuttavia, fino ad oggi con le smerigliatrici angolari si aveva solo due opzioni di scelta: buona ma caro o soprattutto economica. Con la robusta e potente serie di smerigliatrici angolari PAGS, la Trotec offre i giusti dispositivi ai principianti, agli appassionati ambizioso del fai da te e agli esperti in egual misura, per separare, tagliare, rettificare, spazzolare, rasare, togliere la ruggine, sgrossare o sbavare il metallo, la pietra o la ceramica.

Con i PowerTools di Trotec ora potete scegliere in modo intelligente: Buon prezzo, buon prodotto e bel design – tutto in uno. 

HighPerformance quindi in ogni senso, perché la nostra aura non solo garantisce la qualità di marca per i misuratori e i dispositivi per il trattamento dell'aria, ma anche per gli elettroutensili: Soluzioni professionali Trotec con un eccellente rapporto qualità prezzo!

 Dotazione di serie

 disponibile come optional

 non disponibile

Smerigliatrice angolare

Che cosa è una smerigliatrice angolare?

Le smerigliatrici angolari, dette comunemente anche flex o frollino, tagliano, levigano e lucidano i materiali più diversi come il cemento, la ceramica, la pietra, il legno e il metallo. Anche se le smerigliatrici angolari fondamentalmente funzionano secondo lo stesso principio, i diversi tipi di costruzione delle smerigliatrici angolari si differenziano nella loro versione.

Quindi, non ogni smerigliatrice angolare è adatta allo stesso modo per ogni area d’impiego. Per evitare un acquisto errato, qui vi spieghiamo a cosa dovete fare attenzione quando ne scegliete una, e quale accessorio vi serve a quale scopo.

Smerigliatrice angolare – a cosa dovete badare al momento dell’acquisto

Tipi di smerigliatrici angolari

Le prime smerigliatrici angolari erano molto pesanti, visto che erano fatte di ghisa massiccia, e non avevano una forma maneggevole. Semplificavano certo il lavoro degli artigiani, ma il loro utilizzo era ancora un vero e proprio atto di forza. I modelli odierni pesano decisamente meno e sono anche più facili da utilizzare. Nell'arco degli anni, sono state sviluppate le seguenti forme, che hanno i loro vantaggi e svantaggi.

Mini smerigliatrice angolare

Le mini smerigliatrici angolari come il PAGS 10-115, utilizzano dei dischi separatori con un diametro di fino a 115 mm. Sono adatte soprattutto per tagliare il metallo, mentre con il cemento ben presto raggiungono il loro limite.

Smerigliatrice angolare a una mano

Relativamente maneggevoli e proporzionalmente leggere, le smerigliatrici angolari a una mano come la nostra PAGS 10-125, offrono un buon servizio agli appassionati del fai da te. I dischi di questi utensili flessibili, con i loro 125 mm circa di diametro, sono leggermente più grandi di quelli delle mini smerigliatrici angolari, e possono tagliare anche i materiali più difficili come le lastre di cemento.

Smerigliatrice angolare a due mani

Le smerigliatrici angolari condotte a due mani, come la nostra PAGS 10-230 sono dei veri e propri utensili da professionisti. I dischi separatori hanno un diametro di circa 230 mm e tagliano anche i pavimenti di cemento o le spesse lastre di cemento. Però questi dispositivi potenti hanno un peso più elevato e quindi sono poco maneggevoli.

Prima di decidere di prendere una certa smerigliatrice angolare, vi consigliamo di chiarirvi per cosa desiderate utilizzare principalmente il dispositivo. 

Campi di impiego tipici per le smerigliatrici angolari:

Lavorazione della pietra e della ceramica (per es. piastrelle per terrazzi)
Smerigliatrice angolare: Lavorazione della pietra e della ceramica (per es. piastrelle del terrazzo)
Lavorazione del metallo (per es. rimozione della ruggine)
Smerigliatrice angolare: Lavorazione del metallo (per es. rimozione della ruggine)
Lavorazione del legno (per es. rimozione dei vecchi strati di vernice)
Smerigliatrice angolare: Lavorazione del legno (per es. rimozione dei vecchi strati di vernice)
Lavori di levigatura (per es. levigatura di graffi sui veicoli)
Smerigliatrice angolare: Lavori di levigatura (per es. levigatura di graffi sui veicoli)

Potenza e numero di giri della smerigliatrice angolare

Per poter lavorare con una smerigliatrice angolare in modo ragionevole, il dispositivo deve avere la potenza sufficiente. Per le diverse attività, è necessario pianificare per esempio seguenti quantità di watt:

  • per lucidare: 500 watt
  • per levigare: 1.000 watt
  • per tagliare materiali semplici: 1.500 watt
  • per tagliare metalli forti: 2.500 watt

In qualità di principiante, la nostra smerigliatrice angolare tuttofare PAGS 10-125 con 1.200 watt vi offre il meglio. Gli appassionati del fai da te ambiziosi e i professionisti, invece è meglio che scelgano il PAGS 10-230 con il suo motore potente da 2.000 W, che offre un diametro più ampio dei dischi e delle caratteristiche come l’avviamento dolce, la limitazione della corrente di avviamento, oltre a una testa motore rotabile in 3 posizioni, per una maneggevolezza ottimale.

Nel frattempo, accanto alle smerigliatrici angolari legate al cavo, esistono anche quelle a batteria. Queste però spesso hanno una potenza minore e sono quindi adatte per i lavori più leggeri nell’artigianato del fai da te o in luoghi di intervento in cui l’alimentazione della corrente significherebbe un impegno troppo grande.

Durante la ricerca di una smerigliatrice angolare adatta, fare sempre attenzione al numero di giri a vuoto indicato. In base a questo valore, è possibile dedurre la massima potenza della Flex. Mentre un elevato numero di giri indica un potente motore, un numero di giri basso indica un motore più debole.

Smerigliatrice angolare – smerigliatura del metallo
Smerigliatrice angolare – taglio dei blocchetti di calcestruzzo

Involucro e peso

Per raggiungere una durata lunga, la vostra smerigliatrice angolare deve avere un involucro stabile, insensibile all'umidità e alla polvere, a protezione ottimale dell'elettronica del dispositivo. Per un utilizzo prolungato, inoltre è di grande vantaggio un peso ridotto. A seconda del modello di smerigliatrice angolare, può essere tra 1,5 e sei chili.

Affinché si possa maneggiare in modo sicuro la smerigliatrice angolare, quasi tutti i modelli dispongono di una copertura in plastica o in metallo, che tiene lontana da voi la polvere, i trucioli e le scintille, riducendo quindi il rischio di lesioni. Per un comfort particolare, è presente un'aspirazione della polvere che assorbe in modo sicuro le abrasioni e consente di lavorare con la smerigliatrice angolare praticamente senza polvere.

Se desiderate principalmente tagliare le piastrelle, vi consigliamo in aggiunta un supporto speciale che stabilizza il materiale da tagliare e garantisce un taglio particolarmente dritto e preciso.

Ventilazione e raffreddamento

Affinché il motore non si surriscaldi durante un funzionamento più lungo, una smerigliatrice angolare deve essere sempre ventilata a sufficienza. I modelli delle smerigliatrici angolari più recenti dispongono per esempio di raffreddamenti elettronici. Se già in precedenza si sa che si utilizzerà il frollino più spesso, per un periodo più lungo, è necessario che ci sia una protezione contro il sovraccarico. Non prendete in considerazione una smerigliatrice angolare che non ha queste caratteristiche. Un surriscaldamento in questo caso, è prevedibile già entro un breve periodo di utilizzo, e può comportare la rottura completa del dispositivo. Fondamentalmente, la corrente d'aria del raffreddamento deve essere orientata verso avanti, per soffiare via da voi le abrasioni e le scintille.

Quale disco per quale smerigliatrice angolare?

Per quale lavoro potete impiegare la vostra smerigliatrice angolare, dipende non ultimo dal disco utilizzato. A seconda del materiale, si può scegliere tra diversi dischi separatori, per esempio:

Dischi di carburo di silicio per granito, cemento, muratura, blocchi di calcestruzzo, pietra naturale e pietra sintetica (AD 125 S)
Dischi di carburo di silicio per granito, cemento, muratura, blocchi di calcestruzzo, pietra naturale e pietra sintetica (AD 125 S)
Dischi di corindone per metallo e lamiera (AD 125 M)
Dischi di corindone per metallo e lamiera (AD 125 M)
Dischi separatori in diamante per calcestruzzo, Clinker, granito o piastrelle (AD 115 DB)
Dischi separatori in diamante per calcestruzzo, Clinker, granito o piastrelle (AD 115 DB)
Dischi separatori in diamante segmentato, per un taglio a secco più veloce delle tegole, del calcestruzzo o massetto (AD 115 DD)
Dischi separatori in diamante segmentato, per un taglio a secco più veloce delle tegole, del calcestruzzo o massetto (AD 115 DD)

In aggiunta, per le smerigliatrici angolari esiste questo accessorio:

  • Disco sgrossatore per la lavorazione del metallo (AD 125 MG)
  • Piatti di rettifica per rimuovere vecchi strati di vernice, per togliere la ruggine dal metallo o per la politura del legno grezzo
  • Dischi a ventaglio per levigare o per lucidare
  • Dischi in pelle per lucidare (con numero ridotto di giri)
  • Spazzole di filo di ferro per togliere la ruggine e per preparare la saldatura
  • Dischi per piallare e intagliare il legno

I dischi di levigatura e di separazione sono disponibili nelle dimensioni da 115, 125 e 230 mm. A seconda dei dischi di separazione, levigatura o sgrossatura scelti, potete impiegare le smerigliatrici angolari nelle aree più diversi dell’artigianato, della casa e del giardino.

I dischi grandi sono pensati principalmente per i lavori grossolani e vengono impiegati solo con le smerigliatrici angolari condotte a due mani. Per le applicazioni che richiedono una maggiore precisione, per es. la levigatura del legno, sono adatti più i dischi piccoli in combinazione con una smerigliatrice angolare a una mano. 

Tutti i dischi per smerigliatrici angolari disponibili da Trotec possono essere ordinati sia singoli si nel pratico set in offerta. 

Il gruppo aziendale  |  Fiera  |  Blog  |  Jobs  |  Contatti  |  Colophon  |  Dichiarazione per la privacy  |  Mappa del sito